Graziana Giunta è una artista siciliana che riesce a dare nuova vita alle Pale di Fico d’India, reinventandole in chiave moderna. Riesce a trarne delle mascherine dalle texture particolari e uniche con cui realizza i gioielli in acciaio Siku-project.
Ammetto di essere una amante del decoupage e del riciclo, mi piace reinventare e date nuova vita a vecchi tessuti, fogli di giornale, ritagli di tovaglioli. Mi diverto a dipingere buffi pinguini su lampadine fulminate, a grattare vecchi bauli recuperati nei mercatini. Non mi ritengo una artigiana, né una artista, ma sono particolarmente sensibile all’arte, alle idee innovative e belle. E allora come non restare stupiti davanti ai gioielli eco-sostenibili firmati Siku-project?
Per me ho scelto gli orecchini a lobo; sono piccoli bottoni colorati di blu, “frammenti di sicilianità” che adoro indossare.
Sono bijoux unici, originali, tanto leggeri che li indossi e te ne dimentichi. Eppure tutti li notano, seguono i loro colori quando gesticoli o quando il vento ti accarezza e li lascia intravedere tra i capelli.
Il loro processo di realizzazione è alquanto affascinante. Le pale di fico d’India scartate dai coltivatori vengono fatte essiccare al sole finché non ne rimane solamente la fibra, la parte più resistente che, opportunamente pulita e tagliata, viene poi colorata con vernici atossiche.
A questo punto, prendono vita pendenti, orecchini, anelli e gemelli. Ognuno di essi è un pezzo unico, inimitabile. Nascono così gioielli naturali che rappresentano appieno il forte legame di Graziana con la sua terra. Gioielli insoliti, capaci di donare colore e sensazioni.
Io li adoro!