La moda italiana è sempre stata d’ispirazione per gli stilisti di tutto il globo che ne apprezzano da sempre l’innovazione e l’originalità. I tessuti pregiati, la manifattura artigianale, i tagli sartoriali, le applicazioni ed i ricami sono la massima espressione di questa forma d’arte chiamata “Made in Italy”. Non a caso Milano è definita la capitale della moda ed a seguirla ci sono diverse altre città dello stivale.
Spiccano sul mercato mondiale tantissime case di moda e marchi di lusso italiani e si affacciano su questo scenario nuovi designers dal talento pronunciato e sorprendente. L’estro italiano, insomma, è destinato a far parlare di sé ancora a lungo visti i presupposti.
Tra i designers focalizzati nella produzione di accessori in pelle ritroviamo Jlenia Carrubba, in arte Jilavie

me-gorgiera-future

Esuberanti, effervescenti e per niente scontate, le creazioni di Jilavie rispecchiano perfettamente la personalità della creatrice d’origine siracusana e catanese d’adozione. Un’anima eclettica che mi piacerebbe conoscere di persona per assaporarne appieno la sua dinamicità. Nella sua fucina catanese, che ha chiamato “La Tana dei Sogni”, realizza completamente a mano ornamenti femminili di gran pregio in edizioni rigorosamente limitate per lo più non riproducibili. 
me-stilista-in-lab

Collier, jabot, colletti, cravatte e pettorine sono ripensati, reinventati e reinterpretati per diventare ricche creazioni che non lasciano passare inosservate. Nascono vere e proprie sculture in pelle interamente realizzate a mano e senza l’uso di fustelle. Le idee di Jlenia sono tantissime e sempre diverse.

Gorgiere di pelle intrecciata per la collezione Future.
La collezione è ispirata ad antichi modelli d’uso aristocratico, anche maschile. Colletti in tessuto pieghettato ora vengono ripensati in pelle, mantenendo però la loro forma a corolla.

 1-collection-future

Papillon o cravatte di frange in pelle per la collezione Jilief.
La Collezione Jilief, nasce nella sua prima edizione, agli inizi del 2016.
Con essa ho scelto di riproporre in chiave moderna e originale, alcuni ornamenti di consueto uso maschile destinandoli a quella categoria di donna che ama osare ma che non intende rinunciare alla propria femminilità e alla propria individualità

3-collection-jilief
4-collection-jilief

Pelle avvolta a mo’ di trottola per la collezione Speira.
Collezione realizzata per la prossima stagione A/I 2017.
Speira è una trottola dal carattere forte, pronta a sfidare chiunque pur di restare in equilibrio. Non teme di cadere anche se spesso rotea su finissime piume come se avesse ali per volare. Speira si comporta come una spirale ma non rinuncia alla propria essenza e alla propria immagine. E’ qualcosa di diverso, un cumulo di energia positiva, capace di recuperare le proprie forze sempre e solo da se stessa

 5-collection-speira
6-collection-speira

Concentrazioni esplosive di pelle per la collezione Matt.
Collezione
 realizzata per la prossima stagione A/I 2017 ed ispirata alla omonima Dea egizia. “Raffigurata con una penna di struzzo sul capo, Matt presiedeva alla pesatura delle anime dei defunti per stabilirne la sorte. Su un piatto della bilancia veniva posto il cuore del defunto, simbolo della sua coscienza; sull’altro, la leggerissima piuma di struzzo, simbolo di giustizia e verità. Se i due piatti rimanevano in equilibrio, l’anima era destinata a vita eterna

7-collection-matt
8-collection-matt

Ma, come ho accennato inizialmente, il talento sartoriale italiano non si ferma ai confini del nostro Paese. Infatti, i gioielli contemporanei di Jilavie si affermano oltre che su Italianology, anche sul mercato internazionale, sbarcando su e-commerce della portata di ob-fashionWardroba.

Per saperne di più non vi resta che spulciare le proposte in vendita sui siti summenzionati, immaginarle indossate, lasciarvi affascinare dalla loro particolarità e cedere all’irrefrenabile desiderio di possedere una scultura da indossare.

Marina Napolitano